grom muramura redomino

Agricoltura Civica Award 2013

Redomino ha organizzato e gestito un workshop di comunicazione all'aria aperta presso Mura Mura Grom

Due giorni di formazione immersi nella natura per i 6 vincitori del "Agricoltura Civica Award 2013" realizzato da Redomino, AiCARE e Grom, che ha messo a disposizione gli spazi di Mura Mura Grom.

Ringraziamo JEPIS per la realizzazione video.
gromIl 25 e il 26 ottobre 2013 si è svolto il workshop "Strategie di comunicazione per l'agricoltura civica" organizzato da noi di Redomino in collaborazione con AiCARE, per i sei vincitori del premio "Agricoltura Civica 2013".

Considerato il campo operativo dei partecipanti (l'Agricoltura Civica) e l'argomento del workshop (nuove strategie di comunicazione), abbiamo deciso di mescolare questi due ingredienti per un risultato finale davvero unico, che si è svolto in una cornice di eccezione, l’azienda agricola biologica di Mura Mura Grom situata a Costigliole d’Asti:

"Due giorni di formazione immersi nel paesaggio collinare langarolo; quante cose interessanti da imparare, quanti spunti per migliorare! Due giorni intensi, in un'atmosfera speciale, fatta di condivisione di interessi e tanta allegria. Insomma, due giorni pieni di energia creativa!"

Come afferma Gabriella Crivellaro, rappresentate di uno dei sei progetti vincitori, la Cooperativa Sociale Giovani in Vita che produce sui terreni confiscati alla 'ndrangheta olio extra vergine di oliva ed altri prodotti, impegnandosi nel recupero di soggetti svantaggiati, per lo più detenuti ed ex detenuti e giovani che rischiano di diventare manovali della criminalità organizzata.

Gli altri partecipanti e vincitori del premio "Promozione digitale per la migliore comunicazione" del Concorso Nazionale di Agricoltura Civica 2013 sono stati:

    • Ecoland: una realtà imprenditoriale giovane che opera nei settori dell'ambiente e del turismo con servizi avanzati e innovativi. Il loro progetto di agricoltura civica si chiama “Orti scolastici” ed è portato avanti in alcune scuole dell’infanzia e primarie come strumento didattico col quale sviluppare concetti propri delle scienze, della matematica e delle scienze sociali.
    • Coltivando: un orto universitario, aperto al quartiere Bovisa situato negli spazi del campus Durando del Politecnico digrom2Milano. E’ un’azione di socialità che fa collaborare i residenti del quartiere con gli studenti e i docenti dell’università, per coltivare e gestire un orto condiviso e conviviale.
    • La Semente: una fattoria sociale gestita dai ragazzi autistici. Obiettivo principale della fattoria sociale è dar vita, grazie al supporto dell'Università di Perugia e delle aziende agricole vicine, a un marchio biologico e sociale che consentirà a questi ragazzi di lavorare e sentirsi autonomi.
    • Eco-Merende a scuola: video realizzato per presentare il progetto di alcune scuole di Scario e San Giovanni a Piro (Sa) dove i ragazzi delle elementari e delle medie hanno un menù settimanale molto speciale a base di verdure, di pane e olio e di frutta di stagione. La maggior parte dei prodotti consumati nelle mense scolastiche inoltre vengono prodotti negli orti scolastici che sono curati dai ragazzi e da tutta la comunità locale.
    • Officine Corsare: il loro progetto di agricoltura civica riguarda la creazione di un metodo di certificazione partecipata dei prodotti. La certificazione partecipata prevede la certificazione della qualità come segno di garanzia da parte di consumatori e produttori dei prodotti agricoli.

Attraverso le parole e le immagini dei partecipanti vogliamo raccontarvi che cosa sono stati per noi tutti questi due giorni all’insegna dello scambio di conoscenza, di colori autunnali, di cibo e di apprendimento.

GIORNO 1: CONOSCIAMOCI!

Il primo giorno è stato caratterizzato da un’atmosfera conviviale e dalla presentazione di tutti i partecipanti a questo meraviglioso weekend.

gromUna bella passeggiata preserale tra le vigne e i campi immersi in una calda atmosfera autunnale di Rocchetta Belbo, un comune di 180 abitanti della provincia di Cuneo dov'è situato l’Agriturismo Tenuta San Giuseppe presso il quale hanno alloggiato i partecipanti arrivati da un po’ tutta Italia.

 

Cosa c’è di meglio di una bella cena tipica Piemontese per continuare le presentazioni deigrom5 gruppi e dei progetti? I migliori affari d’altronde si fanno sempre a tavola...e in questo caso l’affare è stato proprio avere la possibilità di conoscere persone diverse, con idee diverse e arricchirsi gli uni con gli altri.

GIORNO 2: SI PARLA DI COMUNICAZIONE DIGITALE...IN CAMPAGNA!

grom6L’idea di partenza è stata quella di realizzare un laboratorio di formazione insolito dove abbiamo cercato di unire saperi molto lontani tra di loro, come i saperi agricoli tradizionali e quelli delle nuove tecnologie della comunicazione.

La giornata di Sabato è iniziata con una ricca colazione a base di prodotti tipici e Personal Branding, per ricreare l'atmosfera conviviale e informale della sera prima a cena.

Il connubio tra l'aria di campagna, il buon cibo e gli argomenti di personal branding affrontati hanno riscosso consensi positivi.

Il resto del workshop si è svolto presso la sede dell’azienda agricola Mura Mura, azienda sperimentale e biologica nella quale vengono coltivate le materie prime di grande qualità con le quali viene realizzato il gelato di Grom.

Il sabato mattina siamo stati accolti da Laura, Arianna e Vittorio, rispettivamente responsabili della comunicazione di Grom e responsabile di Mura Mura.

gromLa loro disponibilità, partecipazione e accoglienza sono state delle migliori.
La giornata ha visto alternarsi momenti di formazione sulle nuove tecniche di comunicazione (Social Media Marketing, Brand reputation, web marketing, campagne pubblicitarie…) e momenti di piacevole convivialità, con l'aggiunta di una visita alla tenuta di Mura Mura accompagnati da Vittorio e dalla sua formidabile passione. grom

Uno dei momenti di maggiore partecipazione, escludendo il succulento pic
nic dove sono stati preparati panini con formaggio e salumi freschissimi, condivisi biscotti e marmellate biologiche, è stato l’esercizio di co-creazione che ha visto tutti i partecipanti, relatori inclusi, dividersi in gruppi per analizzare i loro progetti.

Ecco alcuni dei momenti della visita a Mura Mura, guidati da Vittorio:

Ecco le altre foto scattate durante la visita  a Mura Mura:

gromgrom

Vogliamo condividere con voi, cari lettori, quello che ci hanno trasmesso alcuni dei partecipanti in seguito a questo esercizio di condivisione delle idee:

GIUSEPPE RIVELLO DI ECO-MERENDA A SCUOLA

L'iniziativa Eco-merenda a scuola lo scorso anno ha interessato le scuole medie ed elementari di Scario e San Giovanni a Piro. Quest'anno le scuole coinvolte si moltiplicano almeno per tre e vedono coinvolti anche le comunità di Santa Marina - Policastro, Caselle in Pittari, Casaletto e tutti gli altri che fanno parte di questo comprensivo.

L'esercizio di co-creazione si è figurato la gestione di questa complessità cercando di mettere insieme i vari stakeholders che ad oggi fanno parte direttamente o indirettamente del progetto. Diventa quindi molto più complesso e difficile avere un orto in ogni istituto e gestirlo al meglio. Questo a causa della superficie coltivabile che spesso manca e della mancanza di risorse pratiche.

Inoltre quest'anno il progetto Eco-Merenda incontra anche il Palio del Grano di Caselle in Pittari in quanto è stato stipulato un protocollo di intesa tra la Proloco di Caselle in Pittari e l'Istituto (anche questo oggetto del laboratorio di co-creazione) che porterà gli alunni di prima e seconda media a contatto con il campo di grano durante l'intero ciclo di vita del grano. I ragazzi a Novembre saranno coinvolti nella semina del grano, a Marzo faranno visita al campo per la pulitura e a Giugno ritorneranno sul campo per la maturazione e la mietitura.

ELEONORA SPALLONI E SIMONE RUSSO DI LA SEMENTE

AVVOLTI DAL VERDE, DAL GIALLO E DAL ROSSO DI MURA MURA…

Nella giornata di Sabato 26 Ottobre siamo stati i “fortunati prescelti” per il laboratorio di formazione sui “Nuovi media per l'agricoltura”, tenutosi en plein air presso l'Azienda Agricola Mura Mura di Costigliole d'Asti.

La comunanza d'intenti, l'atmosfera amichevole e partecipativa, il caldo sole di questa splendida giornata di ottobre e la convivialità del mangiare tutti insieme, uniti alla professionalità degli esperti di Redomino, hanno fatto si che la giornata sia stata intensa, costruttiva, estremamente utile e significativa.

È stata una esperienza di condivisione, di confronto e di scambio reciproco di idee ed esperienze, oltreché di contenuti; un accrescimento, sia dal punto di vista professionale che umano.

Nello specifico, il tema della Co-Creazione, discusso e sperimentato attraverso il role-play, ha permesso di allargare i propri orizzonti e di trovare numerosi spunti e idee relative ai propri progetti, anche da poter mettere subito in atto.

Ribadendo l'apprezzamento per l’organizzazione dell’intero weekend e il lavoro svolto nelle diverse sessioni di formazione, auspichiamo che giornate del genere possano riproporsi, magari con cadenza annuale, in modo tale da rendere più fruibile e continuativa la condivisione delle idee e delle attività dei singoli progetti, e rafforzarli e rinvigorirli ogni volta, creando una rete di attori ed esperienze in Agricoltura etica, sostenibile e sociale, sempre più nutrita e coesa.

GABRIELLA CRIVELLARO (DESIGN & GARDENING TORINO) IN RAPPRESENTANZA DELLA COOPERATIVA GIOVANI IN VITA

Quante belle idee, quanta energia positiva. Torno soddisfatta, con la rinnovata certezza che attraverso l'impegno di ognuno a far funzionare un progetto comune, nutrendolo con il proprio entusiasmo, passione, rispetto delle regole e dell'"altro", mettendosi in gioco e mettendo in campo le proprie competenze professionali unite alle proprie passioni, confrontandosi con gli altri si evolve.

CAMBIARE IN MEGLIO SI PUÒ

NON VI SEMBRA MERAVIGLIOSO?

Giuseppe Masili

Giuseppe Masili

Esperto di Web da oltre 10 anni: Web 2.0, Digital Strategy, Social Media Marketing, Web Marketing, SEO e Online Advertising. Amo trovare il giusto equilibrio tra tecnologia e marketing. Mi piace semplificare perché credo in una repubblica fondata sulla vita.

Leave a reply