Bookmark and Share
You are here: Home Blog Enrico Barra Web Design: la creatività messa all'angolo

Web Design: la creatività messa all'angolo

Il creativo diventa un pigia-bottoni, un “mouse umano” tra il committente e il software di grafica. Bisogna trovare una soluzione: come ne usciamo?

by Enrico Barra - 2009-01-28
Web Design: la creatività messa all'angolo

Quando siamo alla ricerca di ispirazioni, ci nutriamo dei feed di varie gallery css e  template design, le più famose e le più ricercate: unmatchedstyle - webcreme - webdesignerwall e molte altre. Ogni giorno sono segnalati almeno una 40ina di portali e web application.

Soffermiamoci più attentamente, notiamo che la maggior parte sono riservate a siti di freelance personali oppure a siti portfolio di web agency: insomma i siti migliori sono proprio di chi li realizza! Siti fuori dalle righe, con tecniche innovative, grafiche esteticamente molto belle, navigazioni non convenzionali.
Andando invece a consultare questi siti entrando nel portfolio ci accorgiamo che i siti venduti e messi on line sono davvero lontani da questa vena creativa. Perchè? Ho provato a darmi delle risposte:

  • Presentando al committente soluzioni innovative pensiamo possa spaventarsi, quindi proponiamo uno stile "classico" per metterci al riparo;
  • I budget sono bassi e poco stimolanti, quindi tendiamo a finire il prima possibile e trarre il massimo profitto;
  • I committenti vogliono quello che vedono, questo vuol dire che il "bello" è definito dai siti che si vedono in giro; per cui le soluzioni creative a 360° sono sostituite da un design "che si vede in giro"; 
  • Molte volte siamo solo il “mouse umano” tra il committente e il software di grafica;

In conclusione, un "mondo ideale", dove il committente chiede il sito e il designer analizza esigenze ed obiettivi proponendo 2-3 bozze del sito che al 90% sarà realizzato in base a quelle proposte, è ancora possibile: educhiamo il committente, spiegiamogli di cosa si tratta, le ispirazioni e le analisi che hanno portato a quelle bozze. Non releghiamo la cretività in un angolino, mettendo l'omologazione in primo piano.

Voi cosa ne pensate?